Scleroterapia: le sclerosanti per il trattamento delle piccole varici

scleroterapia laser studio bolognaPresso Laser Studio si effettuano trattamenti di scleroterapia con farmaci sclerosanti per la cura delle piccole varici. 

Le terapie sclerosanti vengono effettuate con l’iniezione in loco di farmaci sclerosanti. Il liquido sclerosante viene impiegato per indurre una reazione infiammatoria della parete vasale in conseguenza della quale si attivano meccanismi di coagulazione che provocano il collasso del vaso prima e la sua chiusura successivamente.

Si tratta di una tecnica estremamente efficiente per l’eliminazione delle piccole varici, nota anche come teleangectasie. È un trattamento sicuro e non particolarmente doloroso che non richiede particolare preparazione.

Il numero di sedute necessarie al conseguimento di un risultato soddisfacente è variabile e possono rendersi necessari nel tempo piccoli ritocchi.

Varici e vene varicose

La comparsa di capillari o varici interessa  una percentuale assai elevata di persone con una netta predominanza delle donne. Le varici o capillari, come più spesso vengono chiamati, compaiono denunciando di fatto un’insufficienza del sistema venoso che chiaramente può presentare livelli diversi di intensità. Uno degli aspetti caratteristici delle deformazioni dei vasi sanguigni è il loro progressivo peggioramento; possiamo in questo senso considerare la comparsa dei capillari un primo stadio della patologia il cui aggravarsi porta alla comparsa delle vene varicose o gavaccioli venosi.

Nel caso delle vene varicose si presentano quando gli apparati valvolari all’interno dei sistemi venosi non si richiudono più completamente al passaggio del sangue. In conseguenza di ciò, invece di defluire verso l’alto, il sangue tende a refluire e accumulandosi provoca l’ingrossamento prima e l’ispessimento poi delle varici.

Perché è opportuno intervenire con la scleroterapia

Poiché si tratta di un fenomeno patologico non soggetto a regressione, l’approccio con trattamenti specifici come la scleroterapia consente di prevenire l’insorgenza di ulteriori complicazioni. Di norma l’impiego dei farmaci sclerosanti, iniettati nel distretto venoso, è indicato nel trattamento di venule dal diametro compreso fra i 2-3 mm. Il laser consente invece d’intervenire in modo efficace sulle deformazioni vascolari ancora più sottili, è il caso dei trattamenti sui piccoli capillari. Particolarmente efficace risulta la combinazione delle due metodiche.

Quando effettuare la scleroterapia

Il periodo maggiormente indicato per la scleroterapia sono i mesi freddi; si tratta infatti di un periodo dell’anno nel quale le condizioni metereologiche non consentono l’esposizione solare, decisamente controindicata nelle fasi immediatamente successive al trattamento.

Richiedi disponibilità